Festività ed attrazioni

Bookmark and Share

COREA
Si riportano qui di seguito le principali ricorrenze tradizionali:

  • 1º gennaio Capodanno
    Fino a qualche anno fa si festeggiava solo il capodanno del calendario lunare, che cade verso gennaio inoltrato o in febbraio, e si contavano gli anni a partire dal 2333 a.C., anno di nascita del mitico fondatore della Corea, Tan'gun, oggi si festeggia, anche se poco, il 1º gennaio secondo il calendario occidentale. Generalmente si festeggiano i primi tre giorni dell'anno nuovo.
  • 1º marzo Anniversario del movimento di Indipendenza
    Si celebra l'anniversario del movimento di indipendenza del 1º marzo 1919 contro il dominio giapponese.
  • 8º giorno del 4º mese secondo il calendario lunare Nascita del Buddha
    Cerimonie hanno luogo nei templi buddisti e alla sera i fedeli portano delle lanterne, partecipando a una grande processione.
  • 5º giorno del 5º mese secondo il calendario lunare Festa del Tano
    È una delle grandi feste nazionali. Si organizzano gare di lotta per i giovani e di altalena per le donne.
  • 15 agosto Giorno della liberazione
    In questo giorno nel 1945 la Corea, dopo 36 anni, fu liberata dal dominio coloniale giapponese.
  • 3 ottobre Fondazione della nazione
    Si commemora la fondazione della Corea da parte di Tan'gun nel 2333 a.C.
  • 15º giorno dell'8º mese secondo il calendario lunare Ch'usôk (festa del raccolto, o festa della luna)
    Questa è una delle grandi feste tradizionali coreane. Contemplare la luna piena è una delle usanze tipiche di questo giorno. Di solito in questa occasione vengono concesse delle ferie da 2 a 4 giorni.
  • 9 ottobre Giorno dell'alfabeto coreano
    Si celebra la promulgazione dell'alfabeto coreano da parte del re Sejong della dinastia Yi nel 1446.

COREA DEL NORD
Qui non si festeggia il Natale o il Capodanno lunare, né molte delle principali ricorrenze celebrate nella Corea del Sud.

e festività più importanti sono il Primo Maggio e il Giorno della Liberazione, durante le quali si può assistere a imponenti e stravaganti parate, con ginnastica di massa, che sono tra gli spettacoli più memorabili offerti dal paese.

Si consigliano tour mirati in base alle attività che si desidera svolgere nel paese. Se si vuol praticare l'alpinismo, l’ideale sono i monti Paekdu, Myohyang e Kumgang); il taekwondo, un'arte marziale tradizionale coreana; le cure termali; lo studio del coreano; la danza; il golf e le escursioni per la caccia e lo studio della biologia o geologia sul Paekdusan. Esiste anche un tour per lo studio dei trattamenti della medicina tradizionale coreana, che comprende corsi di agopuntura, moxibustione, massaggi e terapie naturali. Ad ogni modo, per tour tradizionali, avete la possibilità di fare escursioni con la guida assegnatavi dallo stato.

COREA DEL SUD
Il primo giorno dell'anno lunare si celebra il Seollal (gennaio/febbraio) e in questa occasione, tutta la Corea del Sud si ferma.

Il Cherry Blossom Festival si tiene a Jinhae nella provincia di Gyeongsangnam agli inizi di aprile (. Le sfilate con le lanterne si tengono in occasione del Compleanno di Buddha, celebrato alla fine di aprile o agli inizi di maggio. A Seul si tiene una sfilata serale da Tapgol Park a Jogyesa, la domenica prima delle ferie. Nel mese di giugno di svolgono processioni di sciamani e maschere durante il Dano Festival e a settembre il National Folk Arts Festival dà lustro alla cultura del paese. Il più importante periodo di vacanza della Corea del Sud è il Chuseok, periodo in cui (da settembre a ottobre) le città si svuotano, perché le persone tornano ai luoghi nativi, per omaggiare i propri antenati.

La Corea del Sud offre lo scenario ideale per chi vuole trascorrere del tempo all'aria aperta e fare un po' di attività sportiva. Le montagne, i parchi nazionali e le isole dal paesaggio incontaminato si prestano infatti perfettamente a passeggiate ed escursioni in mountain bike.

Ci sono anche alcune montagne adatte per praticare lo sci: Yongpyong, sulla costa orientale, o l'Alps Ski Resort, nei pressi del Sorak-san National Park. La stagione sciistica va da dicembre a marzo. C’è anche molto spazio per il golf: ci sono oltre 60 campi da golf sparsi per il paese, ma ricordate che alcuni sono stati creati a spese del bel paesaggio naturale. Tra le attività sportive da praticare al chiuso provate il biliardo, le sorgenti termali e il taekwondo, l'arte marziale nazionale.