Geografia

Bookmark and Share

La Corea del Sud si trova nella metà meridionale della penisola coreana, con a nord la Corea del Nord, a ovest lo stretto di Corea ed il mar Giallo (e quindi la Cina), a sud e a est il Mar del Giappone (chiamato Mare dell'Est in Corea). Il confine con la Corea del Nord è costituito dalla Zona Demilitarizzata (DMZ), una striscia di 4 Km di spessore, con in mezzo la Linea di Demarcazione Militare, che si estende per 238 km su terra e 3 km su mare.
Si estende su una superficie di circa 100.000 km² (poco più grande del Portogallo) e comprende le isole situate lungo le coste meridionali e occidentali, tra le quali Cheju è la più grande.
Una disputa di lunga durata continua ancora oggi con il Giappone, in merito a quale nazione debba governare su un gruppo di minuscole isole situate a largo della costa orientale della Sud Corea.
Le città più importanti sono Seoul (11 milioni di abitanti), Pusan (3.9 milioni), Taegu (2.5 milioni), Inch’n (2.4 milioni), Kwangju (1.4 milioni), and Taejn (1.3 milioni).
Il territorio è prevalentemente montuoso (circa 70%): i monti Taebaek, che si estendono da nord a sud lungo la costa orientale, rappresentano la più vasta catena montagnosa del Paese; nella parte sud-occidentale vi è invece la catena del  Sobaek. La montagna più alta è il Monte Hallasan, un cratere vulcanico sull’isola Cheju, che raggiunge i 1.950km sul livello del mare. La zona pianeggiante copre solo un quarto della superficie del paese ed è concentrata maggiormente lungo la costa occidentale.
Il fiume più lungo del Paese è il Naktong, con i suoi 525 chilometri di estenzione. Poi ci sono l’Han’gang, che attraversa la città di Seoul, e il Kumgang. Questi fiumi sono navigabili e giocano un ruolo importante nello sviluppo di città portuali come Seoul.